Come creare una console da gioco con Raspberry Pi 4

Assemblare un computer per giocare o acquistare un notebook gaming pronto per questa piacevole attività può significare una spesa eccessiva per qualsiasi tasca. La verità è che meno di mille euro non è una cifra che può pagare per questo progetto.

Usare un Raspberry Pi 4 come console da gioco

Ecco perché vi presentiamo un’alternativa molto interessante: il mini computer Raspberry Pi 4, l’ultima versione di questo modello di computer a basso costo, la cui eccellente potenza di elaborazione e prestazioni lo hanno reso un bestseller. Inoltre, supporta risoluzioni 4K, ha tecnologia Bluetooth, connettività di rete Wi-Fi ed Ethernet, porte USB, tra le altre caratteristiche interessanti.

La sua componente software è un altro punto a suo favore, poiché può funzionare con distribuzioni Linux da cui è possibile emulare console retrò, RetroPie è una delle più eccezionali, grazie alla sua capacità di emulare gli ambienti di gioco di Nintendo GameBoy, PlayStation 1 e PlayStation 2, tra molti altri.

Scaricare giochi da Google Play su Raspberry Pi 4

È anche compatibile con la piattaforma Android TV. Infatti, la tua scheda micro-SD, l’equivalente del disco rigido interno di un computer Windows o Mac, può ospitare il sistema Android TV dopo un processo di installazione molto semplice, il che significa che è in grado di eseguire tutti i titoli esistenti su Android TV. Play Store, inclusi giochi di corse, giochi d’azione, giochi di strategia, ecc.

La configurazione hardware consigliata può variare a seconda delle richieste a cui sarà sottoposto il mini computer. Ma con la versione Raspberry Pi 4 che viene fornita con 8 GB di RAM, più una o due schede micro-SD aggiuntive (circa 20 euro) con almeno 64 GB di capacità su cui installare sistemi operativi alternativi diversi dal tuo sistema Raspberry OS (ex Raspbian ), potrebbe essere più che sufficiente.

Nel caso di installazione della piattaforma Android TV sulla scheda Raspberry Pi e di farla funzionare come TV Box per poter giocare ai giochi TV del Google Play Store, sarà necessario disporre anche di un controller di gioco Bluetooth. È sufficiente un controllo di gioco generico, ma con un controller PlayStation 4 DualShock 4 o la sua versione successiva (DualSense per PS5) l’esperienza migliorerà apparentemente.

Successivamente, ti mostriamo come configurare la scheda Raspberry con le due alternative sopra citate, ovvero utilizzarla come console retrò o come TV Box Android TV.

Come trasformare un Raspberry Pi 4 in una console retrò

Per questo, è necessario installare la distribuzione RetroPie sulla scheda micro-SD e faremo questo processo da Windows.

Apri il tuo browser Internet e vai alla pagina di download della distribuzione RetroPie. Fai clic sul pulsante Raspberry Pi 4/400 e attendere il download del file immagine.

Quindi, collega la scheda micro-SD al lettore di schede del computer. Ora scarica ed esegui lo strumento Balena Etcher. Una volta aperto questo programma, masterizza l’immagine RetroPie sulla scheda micro-SD. Questo è semplice come fare clic sull’opzione Flash from File, selezionare la scheda micro-SD e fare clic su Flash.

Al termine di questo processo, rimuovere in modo sicuro la scheda micro-SD e posizionarla sulla scheda Raspberry Pi. Collega anche controller di gioco USB e altre periferiche USB che potrebbero essere scollegate. Accendi il Raspberry e attendi il caricamento del sistema. Quindi, procedi a configurarlo in base alle tue preferenze.

Come trasformare un Raspberry Pi in una console da gioco Android

Questa procedura è stata dettagliata nel seguente tutorial:

Come trasformare un Raspberry Pi 4 in Android TV Box?

Va da sé che Android TV funziona abbastanza bene su un Raspberry Pi 4, potendo far girare non solo i giochi pubblicati nello store ufficiale, ma anche quelli distribuiti su Internet sotto forma di file APK. Per sapere come installare i file APK su Android TV, controlla il seguente articolo:

Come installare app senza PlayStore su Sony Android TV?

Condividi questo post sui tuoi social network

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to Top