Google Chrome lento: cosa fare?

Google Chrome è un browser che ha un’interfaccia e prestazioni eccellenti, quindi si apre molto più velocemente di altri della stessa classe. Allo stesso tempo, offre un’eccellente velocità di navigazione indipendentemente dal numero di schede aperte dall’utente o dal contenuto web da visualizzare.

Tuttavia, ci sono momenti in cui non funziona come dovrebbe e può causare una brutta esperienza utente, sia all’avvio del programma che durante la sua esecuzione, ovvero quando si desidera esplorare il web.

Perché Google Chrome è così lento?

Ciò si verifica principalmente a causa di problemi di memoria, un’errata configurazione del browser o anche l’installazione di estensioni problematiche.

Successivamente, ti mostriamo come risolvere il problema della lentezza in Chrome e a sua volta lasciarlo come appena installato.

Come velocizzare Google Chrome?

Chiudi le schede non necessarie

Chrome è un browser in grado di gestire un gran numero di schede aperte, tuttavia ognuna di esse consuma risorse del computer che potrebbero portare a prestazioni scadenti del computer e di conseguenza a un problema di lentezza.

Queste informazioni possono essere trovate nel Task Manager di Windows. Per aprire questo strumento, premi contemporaneamente i tasti Ctrl + Alt + Canc, quindi fai clic su Task Manager.

Se la percentuale di memoria o CPU è troppo alta, chiudi le schede non necessarie e verifica se il problema di rallentamento di Chrome persiste. Se sì, prova la soluzione successiva.

Disabilita le estensioni non necessarie

Un altro fattore che può contribuire a rallentare eccessivamente Google Chrome è avere molte estensioni e applicazioni installate. La disabilitazione di quelli che non usi più o che non hai più bisogno può migliorare sostanzialmente le prestazioni di Chrome. Ti mostriamo come farlo.

Fai clic sul menu Chrome (tre punti verticali alla fine della barra degli indirizzi) e seleziona Altri strumenti > Estensioni.

Quindi, fai scorrere verso sinistra l’interruttore blu per le applicazioni o le estensioni non necessarie.

Se il problema della lentezza persiste dopo questa procedura, procedi come segue.

Attiva la previsione nelle ricerche su Google

Google Chrome ha un servizio di previsione della ricerca che aiuta gli utenti a trovare le informazioni che stanno cercando più velocemente.

Controlla se questa funzione di Chrome è abilitata. E in caso contrario, procedi all’attivazione seguendo questi passaggi.

  1. Fai clic sul menu del browser situata nella parte inferiore della barra degli indirizzi.
  2. Quindi seleziona Impostazioni e fai clic sulla sezione Privacy e sicurezza.
  3. Quindi, attiva l’interruttore per le opzioni Usa un servizio di previsione per caricare più velocemente le pagine e Usa un servizio di previsione per completare le ricerche e gli URL inseriti nella barra degli indirizzi.
  4. Per finire, riavvia Chrome.

Se il problema della lentezza persiste, procedere come segue.

Disabilita l’accelerazione hardware di Chrome

L’accelerazione hardware è una funzionalità di Chrome e di altri programmi che consente loro di utilizzare componenti specifici del computer per eliminare il lavoro dal processore principale.

Nel caso di Chrome, si tratta nello specifico della scheda grafica, la cui potenza hardware viene utilizzata per visualizzare più velocemente contenuti web di tipo multimediale.

Tuttavia, ci sono momenti in cui questo si ritorce contro portando al problema della lentezza di Chrome.

Per disabilitare l’accelerazione hardware di Chrome e vedere se risolve il problema, procedi come segue.

  1. Fai clic sul menu Chrome e selezionare Impostazioni.
  2. Ora vai al pannello di sinistra e fai clic su Impostazioni avanzate e seleziona Sistema.
  3. Disattivare l’opzione per l’opzione Usa accelerazione hardware quando disponibile.
  4. Quindi riavvia il browser.

Se non è ancora possibile risolvere il problema, ripristinare le impostazioni predefinite del browser. Ti mostriamo il modo per farlo.

Ripristina le impostazioni originali di Chrome

Come ripristinare le impostazioni originali di Chrome

È possibile che alcune estensioni dannose abbiano configurato male e contaminato il tuo browser e quindi il tuo computer.

Fortunatamente, Google Chrome ha uno strumento anti-malware integrato in grado di cercare e rimuovere software dannoso dal browser stesso e dal computer su cui viene eseguito. Per utilizzare questo strumento, procedi come segue.

  1. Fai clic sul menu Chrome e selezionare Impostazioni.
  2. Quindi, fai clic su Impostazioni avanzate e seleziona Reimpostazione e pulizia.
  3. In questa sezione, fai clic su Pulisci il computer.
  4. Nell’opzione Trova software dannoso, fai clic su Cerca.
  5. Attendi che il processo abbia luogo e autorizza la rimozione di eventuali programmi dannosi trovati dallo strumento.

Infine, ripristina le impostazioni predefinite di Chrome eseguendo i passaggi seguenti.

  1. Torna alla sezione Reimpostazione e pulisci.
  2. Quindi, fai clic su Ripristina le impostazioni predefinite originali.
  3. Infine, fai clic su Reimposta.
  4. Dopo aver completato questa procedura, dovrai reinstallare le applicazioni o le estensioni di Chrome che ritieni appropriate.

E se il problema persiste, non resta che aggiornare il browser se non è aggiornato. Per questo, procedi come segue.

Aggiorna Chrome all’ultima versione

Fai clic sul menu Chrome e seleziona Guida > Informazioni su Google Chrome. Attendi che lo stesso programma controlli gli aggiornamenti e si aggiorni automaticamente.

Se il problema persiste, disinstalla Chrome e reinstallalo dalla sua pagina ufficiale.

Foto di Gerd Altmann da Pixabay

 70 total views,  2 views today

Condividi questo post sui tuoi social network

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su