Come evitare che la tua Smart TV diventi obsoleta

L’obsolescenza pianificata è una strategia utilizzata dai produttori per ridurre deliberatamente la durata di un articolo di consumo, mantenendo così la domanda per lo stesso prodotto.

Vari TV Box come Fire TV, Mi Box S, Chromecast, davanti a una TV

Ma nel caso delle smart TV, si può vedere che la loro vita utile è persino più breve di quella di articoli con tecnologia simile. Molti modelli sono obsoleti nel tempo solo quattro o cinque anni dopo il loro lancio sul mercato, sia per la mancanza di aggiornamenti per il loro sistema operativo o per la fine del supporto della loro piattaforma applicativa, che impedisce loro di accedere al nuovo lancio servizi di streaming audio e video, ad esempio Disney Plus.

Tuttavia, questo tipo di inconveniente ha una soluzione a basso costo, se paragonato all’acquisizione di un nuovo schermo. Si tratta di utilizzare dispositivi set-top box o dongle, che se collegati al televisore tramite il suo ingresso HDMI possono essere collegati a Internet e configurati per ricevere il segnale dalle più importanti piattaforme di streaming. In molti casi sono controllati da un telecomando, ma è anche possibile farlo utilizzando uno smartphone o un tablet. Tra questi dispositivi ci sono Chromecast, Fire TV, Mi Box S e Roku, molto popolari negli Stati Uniti, in Europa e in America Latina. Di seguito un breve riassunto con le sue principali caratteristiche.

Chromecast

Questo dispositivo wireless prodotto da Google ha già diverse versioni dal suo lancio nel 2013. Il suo funzionamento è molto intuitivo, poiché l’utente trasmette il segnale alla TV a cui è connesso dal suo smartphone (iOS e Android) o dal browser Chrome installato sul tuo computer. È compatibile con Netflix, Disney Plus, YouTube, Spotify e la stragrande maggioranza delle applicazioni esistenti nel mercato dello streaming, nonché con applicazioni IPTV, app per foto e molto altro.

Ha anche una funzione di mirroring dello schermo di uno smartphone, nativa per il sistema Android e tramite applicazioni per iOS. È commercializzato nei principali grandi magazzini e anche da Amazon con un prezzo base di circa 40 dollari USA.

Vedi: Come installare e configurare Chromecast Ultra sulla TV

Amazon Fire TV

Esistono diverse versioni di questo dispositivo prodotte da Amazon: Fire TV Stick, Fire TV Stick 4K, Fire TV Cube, tra gli altri, ma funzionano tutte allo stesso modo. Si collega alla TV tramite il suo ingresso HDMI e riceve la trasmissione tramite un telecomando compatibile con Alexa. Ha un proprio sistema operativo, ma il fatto che sia basato su Android garantisce la compatibilità con tutte le applicazioni disponibili per questa piattaforma.

Inoltre, dispone del proprio app store gestito da Amazon, che garantisce anche la ricezione di frequenti aggiornamenti software. Per quanto riguarda l’hardware, la sua versione più basica ha 8 GB di memoria interna e 2 GB di RAM, anche se è possibile trovare modelli con 16 GB di spazio e altoparlanti integrati compatibili con Alexa.

Vedi: Come funziona Amazon Fire TV

Xiaomi Mi Box S

Prodotto dall’azienda cinese Xiaomi, il Mi Box S è un dispositivo wireless basato sul sistema Android TV, ma in cui è stata integrata anche la tecnologia Chromecast. Queste caratteristiche gli permettono di avere un vantaggio rispetto ai due prodotti sopra citati, poiché oltre a poter riprodurre contenuti dalle applicazioni installate nella sua memoria interna, può essere fatto tramite uno smartphone o un tablet. Accetta il controllo vocale dal proprio telecomando e supporta controller Bluetooth esterni, come il controller della console PS4.

Vedi: Installa Google Play Store su una TV con Xiaomi Mi Box S

Roku

Roku Premiere, Roku Streaming Stick Plus e Roku Express e Roku Express 4K sono alcuni dei modelli disponibili di questo dispositivo di streaming molto popolare in Nord America. Funziona con il concetto di canali video che sono equivalenti alle applicazioni di streaming di film che si vedono su Chromecast, Fire TV o Mi Box S. All’interno dei canali Roku è inclusa molta televisione in diretta gratuita e anche servizi in abbonamento come Netflix, Amazon Prime Video, tra gli altri.

Inoltre, grazie al suo negozio di applicazioni noto come Roku Channel Store, gli utenti di Roku possono scaricare e aggiungere i canali di loro scelta. Le sue ultime versioni includono già il supporto per AirPlay, che consente loro di ricevere contenuti dai dispositivi Apple.

Sito ufficiale

 35 total views,  1 views today

Condividi questo post sui tuoi social network

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su