Come configurare il DNS di Google

Velocizza la tua connessione Internet con il server DNS di Google.

Una parte importante del software che fornisce a qualsiasi utente l’accesso a una pagina Internet è il sistema dei nomi di dominio, chiamato anche DNS, per il suo acronimo in inglese.

Qual è la funzione del DNS?

Questo elemento effettua la corrispondenza tra il nome a dominio che identifica una pagina web e il suo indirizzo IP associato, in modo tale che l’utente non debba ricordare valori numerici per avere a schermo la risorsa richiesta.

In genere il sistema DNS è gestito da un server associato al provider Internet e dispone di un indirizzo IP che fa parte della configurazione Internet stabilita dal router.

Cos’è il servizio DNS di Google?

Tuttavia, esistono servizi DNS alternativi, incluso il servizio DNS pubblico di Google. Questo servizio DNS è sicuro e molto facile da configurare. E secondo Google può velocizzare le connessioni Internet e migliorare l’esperienza sulla rete delle reti. Ecco come impostare Google DNS sulla connessione Internet di un computer con Windows 10.

Come impostare il DNS pubblico di Google

  1. Premi i tasti Windows + X e seleziona Connessioni di rete.
  2. Fai clic su Modifica opzioni adattatore.
  3. Selezionare l’interfaccia di rete, ovvero scegliere tra la connessione Ethernet cablata e la connessione Wi-Fi.
  4. Quindi, fai clic con il pulsante destro del mouse e seleziona Proprietà.
  5. Nella sezione Questa connessione utilizza quanto segue: selezionare Protocollo Internet versione 4 (TCP/IPv4) o Protocollo Internet versione 6 (TCP/IPv6) e fare clic su Proprietà.
  6. Quindi, seleziona la casella Usa i seguenti indirizzi del server DNS.
  7. Se sono presenti indirizzi DNS attualmente configurati, salvarli. Quindi sostituiscili con gli indirizzi del servizio DNS di Google.
  8. Per il protocollo IPv4 utilizzare 8.8.8.8 o 8.8.4.4. Se invece scegli il protocollo IPv6, usa 2001:4860:4860::8888 o 2001:4860:4860::8844.
  9. Infine, fai clic su OK.

Ripetere il passaggio con le restanti interfacce di rete, se lo si desidera.

Condividi questo post sui tuoi social network

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su